turismo e vacanze in Sicilia 
 
 
 
 
......................................................... 
 
sicilia sagre 
 
HOME 
 
 
museo etnico musicale 
 
 
Launeddas 
Kora 
Ken 
 
Google
Web www.costierabarocca.it
Launeddas: provenienza:Italia (Sardegna) - aerofoni: ad ance semplici battenti
Costituita da tre canne (mancosa o mancosedda; mancosa manna e tumbu), le prime due per la melodia (eseguita in terza o in sesta), il tumbu per il bordone. Le canne della melodia hanno cinque fori a sezione quadrata per le dita, che vengono chiusi dalle falangi e non dai polpastrelli. Il primo foro della mancosedda e della mancosa manna serve per regolare l'intonazione dello strumento e la sua apertura viene regolata con una goccia di cera. L'ancia battente intagliata in una porzione di canna di piccolo diametro con la parte non vibrante verso la bocca del suonatore (cabizzina); il bordone, legato solidamente alla mancosa manna, (la mancosedda invece staccata) costituito da una canna priva di fori per le dita alla quale si pu effettuare un prolungamento. La fase escutiva quella di imboccare tutta la cabizzina, respirare con il naso ed incamerare aria fra le gote che si gonfiano come il sacco della cornamusa, per poter emettere un suono continuo (respirazione circolare). La tecnica di insufflazione con questo tipo di respirazione pu anche richiedere dieci anni di preparazione. Strumento popolare utilizzato come sostituto dell'organo, in chiesa ed impiegato per le danze e per le nozze.
................................................................................................. 
 
launeddas e mandolino